Redemption Song

Redemption Song mi viene complicato definirla “solo” canzone per la vastità che questo testo si porta dietro…
È il testamento spirituale che Bob Marley lascia in eredità al mondo…
Una consapevolezza che regala per velocizzare il processo di evoluzione di chi lo ascolta e lo ascolterà dopo la sua morte…
È un invito alla libertà trattata da più punti di vista, da quella degli storici schiavi a quella più profonda del cuore e della mente…
…ma andiamo per ordine…

Bob Marley scrive questo brano nel 1979 e viene pubblicato nel 1980, come ultima traccia dell’album Uprising.
Era già a conoscenza del suo grave stato di salute, gli era stato diagnosticato il cancro che lo avrebbe condotto a breve alla morte e stava già soffrendo molto a causa della malattia.
In tutto l’album questo tema rimane molto presente e in particolare in questa canzone.

Rispetto a tutto il repertorio reggae di Marley, questo brano spiazza tutti nel senso che Redemption Song invece è una canzone folk.
Anche la registrazione del brano è esclusivamente acustica, con Marley che canta e suona una chitarra senza accompagnamento.

La canzone, come gran parte delle canzoni di Marley, è centrata sulle sue convinzioni religiose legate al Rastafarianesimo, ma esorta anche le persone a liberarsi dalle catene mentali che ognuno si autoimpone.

Il brano è costellato da un invito costante che si ripete più volte:

“Emancipatevi dalla schiavitù mentale
Solo noi possiamo liberare la nostra mente
Non abbiate paura dell’energia atomica
Perchè nessuno di “loro” può fermare il tempo”

All’inizio si fa riferimento ad un brano della Genesi in cui Giuseppe venne prima gettato in una cisterna dai fratelli e poi venduto come schiavo, ma ebbe il costante sostegno di Dio da cui trasse una straordinaria forza.
Dopo tante vicissitudini Giuseppe diventò viceré d’Egitto.

Molto significativo questo pezzo che sostiene il farsi attraversare dal dolore per poter vincere ed essere addirittura incoronato.
Alla fine c’è la salvezza, c’è la luce…
Appare quasi come un messaggio che da a se stesso per autosostenersi e darsi un motivo, vista la sofferenza.

Subito dopo viene trattato il difficile e doloroso tema della tratta degli schiavi in Africa.
I primi versi si riferiscono alla tratta degli schiavi in Africa che venivano utilizzati dagli oppressori come manodopera a bassissimo costo per coprire la carenza di manodopera locale.

Anche se i riferimenti sono specifici sul piano storico, rimane un evidente riferimento ad altri tipi di catene…
…ancora più potenti di quelle che cingono mani e piedi sono quelle che cingono mente e cuore…
La schiavitù è solo uno stato mentale.
Tanti grandi uomini ce lo hanno dimostrato nel corso della storia, basta pensare a Mandela che, nonostante la priogionia, è sempre rimasto libero tanto da trarre da questa libertà di mente la forza di liberare un intero popolo.
Le catene della mente si possono spezzare, si possono frantumare se solo lo si vuole e ci si allena a farlo.

Redemption significa “redenzione”, liberazione dal peccato attraverso una vita giusta, ma in questo caso anche liberazione mentale, di schemi disfunzionali, di limiti che provano di libertà

Song in questo caso significa preghiera, “canto”, all’interno del quale si riconosce e si identifica un popolo oppresso, un canto che avvicina a Dio.

Anche l’utilizzo del pronome “I” invece del più corretto “me” è legato alla religione rastafariana.
Per i rasta infatti “I” non significa solo “io” ma anche “Dio”.
I&I, una formula abbastanza comune nelle canzoni reggae, significa infatti io e Dio.
Marley usa “I” e non “me” per ricordare che al centro di tutto c’è Dio.
Invita a liberarsi dalle paure terrene, anche della paura della nostra stessa morte, perchè è niente rispetto all’eternità.

La nostra vita è solo una parte del tutto ecco perché bisogna prenderne consapevolezza, liberarsi e vivere appieno.

…e lui consapevole del fatto che a breve il suo tempo terreno terminerà canta, e canta una canzone che riecheggia vita in ogni sua parola, in ogni nota…

Platone scrive:

“I cigni, quando si rendono conto di dover morire, pur cantando anche precedentemente, in quel momento cantano di più e meglio, poiché si rallegrano del fatto che s’accingono a ritornare dal dio del quale sono seguaci.”

Proprio quello che ha fatto Bob Marley con Redemption Song, ha cantato più forte e più intensamente di sempre lasciando questo immenso regalo sulla terra, un forte messaggio di amore per la vita!

…e adesso…buon ascolto!

 

 

TRADUZIONE TESTO

CANTO DI REDENZIONE

Vecchi pirati, si, hanno derubato me
Mi hanno venduto alle navi di mercanti
Qualche minuto dopo avermi tolto
Dall’inferno senza fondo
Ma la mia mano venne fortificata
Dalla mano dell’onnipotente
Progrediamo in questa generazione
In modo trionfante
Mi aiuterai a cantare
Questi canti di libertà?
Perchè tutto quel che ho sempre avuto
Sono i canti di redenzione,
canti di redenzione

Emancipatevi dalla schiavitù mentale
Solo noi stessi possiamo liberare la nostra mente
Non aver paura dell’energia atomica
Perchè nessuno di loro può fermare il tempo
Per quanto ancora dovranno uccidere i nostri profeti?
Mentre stiamo da parte e guardiamo
Un giorno saremo parte di questo:
Dobbiamo adempiere il libro

Mi aiuterai a cantare
Questi canti di libertà?
Perchè tutto quel che ho sempre avuto
Sono i canti di redenzione,
canti di redenzione
canti di redenzione

Emancipatevi dalla schiavitù mentale
Solo noi stessi possiamo liberare la nostra mente
Non aver paura dell’energia atomica
Perchè nessuno di loro può fermare il tempo
Per quanto ancora dovranno uccidere i nostri profeti?
Mentre stiamo da parte e guardiamo
Si, un giorno saremo parte di questo:
Dobbiamo adempiere il libro
Mi aiuterai a cantare
Questi canti di libertà?
Perchè tutto quel che ho sempre avuto
Sono i canti di redenzione,
Tutto quel che ho sempre avuto
Sono i canti di redenzione
Questi canti di libertà,
Canti di libertà

 

 

TESTO

REDEMPTION SONG

Old pirates, yes, they rob I;
Sold I to the merchant ships,
Minutes after they took I
From the bottomless pit.
But my hand was made strong
By the ‘and of the Almighty.
We forward in this generation
Triumphantly.
Won’t you help to sing
This songs of freedom
‘Cause all I ever have:
Redemption songs;
Redemption songs.

Emancipate yourselves from mental slavery;
None but ourselves can free our minds.
Have no fear for atomic energy,
‘Cause none of them can stop the time.
How long shall they kill our prophets,
While we stand aside and look? Ooh!
Some say it’s just a part of it:
We’ve got to fullfil the book.

Won’t you help to sing
This songs of freedom-
‘Cause all I ever have:
Redemption songs;
Redemption songs;
Redemption songs.

Emancipate yourselves from mental slavery,
None but ourselves can free our mind.
Wo! Have no fear for atomic energy,
‘Cause none of them-a can-a stop-a the time.
How long shall they kill our prophets,
While we stand aside and look?
Yes, some say it’s just a part of it:
We’ve got to fullfil the book.
Won’t you have to sing
This songs of freedom?
‘Cause all I ever had:
Redemption songs –
All I ever had:
Redemption songs:
These songs of freedom,
Songs of freedom.

 

https://youtu.be/OFGgbT_VasI

 

 

 

Commenti

commenti

Lascia un commento

Pin It on Pinterest

Share This