Prima ciò che amo poi ciò che devo

Si è oramai fuorviati dall’ordine che hanno preso le cose sulle persone.

Teoricamente si sente spesso dire che prima di ogni cosa c’è la persona.

Teorie all’avanguardia hanno anche scalettato questo concetto indicando il seguente ordine:

1 persone

2 denaro

3 cose

…e chi potrà mai obiettare a cotanta saggezza?

Infatti obiettare nessuno, praticare è tutta un’altra storia però …

Siamo nell’era della velocità dove sembra che arrivare prima sia la sola è unica priorità.

Arrivare prima sulla notizia ( che spesso richiede smentita per errori di mancata verifica)

Arrivare prima da un cliente (pena l’essere risucchiato da quello che è stato più veloce di te)

Arrivare primo in una gara ( pena il sentirti un fallito o nutrire rabbie che bruciano lo stomaco)

Arrivare primo nel conquistare qualcuno o qualcosa ( pena sentirti sconfitto, triste e abbattuto per il mancato possesso)

Tutte cose che DEVO fare per non essere ( illudendomi) fagocitato dal sistema.

Ti propongo una nuova gara:

Arrivare primo nel rimanere fedele a te stesso vincendo un equilibrio duraturo.

Arrivare primo nell’esprimere ciò che provi a chi ami e a chi è importante per te vincendo la serenità e la gioia della tua coscienza e non sperimentando mai l’evitabile :

“è troppo tardi”

“se avessi avuto un’altra possibilità ”

“non gli ho mai detto quanto fosse importante per me”

Arrivare primo nel fare una sorpresa a tuo figlio vincendo il trofeo più importante per un uomo: essere ESEMPIO di supereroe, di gioia e di amore.

Arrivare primo sulle “cose” che contano davvero ( che non sono mai cose), alimentando così una gioia infinita per tutto ciò che di bello offre la vita, mantenendo pensieri puliti e agendo di conseguenza.

In fondo sono poche le cose importanti ( nel vero senso del termine del “portare dentro”) nella vita:

-portare dentro di te con rispetto le fila della tua realtà ed essere fedele ad essa

-riportare alla coscienza l’intento con cui ogni tuo gesto viene compiuto

-esprimere chi sei con te e con gli altri in tutto il tuo splendore e magnificienza.

…e come vedi, si tratta di risplendere come persona non come “cosa”…

 

 

 

Commenti

commenti

Lascia un commento

Pin It on Pinterest

Share This