FacebookTwitter

Father and son

in Collegamenti Musicali, Rubriche

Fin dalle prime note una sorta di tenerezza infinita mi prende allo stomaco. Sarà perché è un pezzo che parla di famiglia, sarà per la profonda e spessa voce di Cat Stevens, sarà perché il pensiero va nell’immediato a mio padre, sarà per tutte queste e altre ragioni che hanno poco di logico, certo è che questo brano è uno dei pochi tributi al rapporto, seppur complesso, tra padre e figlio e senza dubbio una delle canzoni più celebri della storia del progressive rock. È messo in scena il conflitto generazionale vecchio quanto il mondo, ma messo giù con una delicatezza infinita e si lascia contornare dall’amore immenso che c’è alla base e che va oltre ogni apparente contrasto. Se vogliamo possiamo vedere il messaggio anche da una prospettiva più ampia, quella che abbraccia noi come figli e qualcosa di più grande come Padre, che bistrattiamo o contrastiamo quando le cose...

Inside Out

in Al Cinema col Coach, Rubriche

Film del 2015 che ha fatto avvicinare i più al complesso e intrecciato mondo delle emozioni in una maniera semplice, fruibile e, se vogliamo, anche logica… Questo è un cartone che si dovrebbe proiettare nelle scuole più e più volte per far approcciare all’intelligenza emotiva, cosa che ad oggi è diventata abbastanza urgente… Tra le altre cose, la più istruttiva del film è l’esaltazione della complementarietà delle varie emozioni perché, solo un’ampia rosa di emozioni vissute dà equilibrio e non il contrario. Nel film questo è riportato alla perfezione. Protagoniste assolute della pellicola 5 emozioni base: GIOIA TRISTEZZA PAURA DISGUSTO RABBIA Le 5 emozioni base e quindi i protagonisti del film, sono ispirati alle teorie dello psicologo americano Robert Plutchik, secondo il quale tutti noi abbiamo otto emozioni base, organizzate in coppie di opposti: Gioia e Tristezza Rabbia e...

La vita è un gioco di “squadra”

in Atteggiamento Mentale, Leadership

Chi vive nell’illusione che il suo sia l’unico punto di vista possibile, che le cose come le fa lui non le fa nessuno, che sia indispensabile perché senza di lui le cose andrebbero alla rovina, ecc… beh… mi spiace dare questa cattiva notizia ma…: C’è tanto, tanto altro oltre a te… 😓 La vita è un GIOCO di SQUADRA, eh già… Una squadra composta da singoli individui ed è proprio questa singolarità, questa unicità che arricchisce il gruppo. Sottovalutare questo principio di base è uno dei motivi per cui tanti team o famiglie o amicizie si sfaldano, proprio perché si tende ad ammazzare l’unicità a favore dell’omologazione, dell’imitazione… Ogni individuo porta con sé una quantità infinita di meraviglie e, ognuno è più bravo, più portato, più talentoso di un altro in qualche cosa. E’ il mettere insieme che crea grandezza. …ma se invece di mettere insieme...

“VEDERE” l’altro arricchisce te stesso…

in Leadership

Alle volte non ci si rende conto di quanta differenza possiamo fare nella vita degli altri semplicemente “guardando oltre”… Sono particolarmente affezionata alla storia che segue, perché fin dalla prima volta che mi capitò sotto gli occhi mi colpì tantissimo per la sua semplicità e allo stesso tempo profondità e mi commosse molto proprio per l’impatto che possiamo avere sugli altri e viceversa… A volte basta davvero poco, quel poco che segna profondamente la vita delle persone. Teddy e Mrs. Thompson Si chiamava Mrs. Thompson. In piedi davanti alla sua classe del quinto anno il primo giorno di scuola, disse una bugia ai bambini. Come la maggior parte degli insegnanti, guardò gli studenti e disse loro di amarli tutti alla stessa maniera. Ad ogni modo, quanto aveva appena affermato non era possibile, perché in prima fila, tutto scomposto nel banco, era seduto...

Beautiful that way

in Collegamenti Musicali, Rubriche

I più la conoscono come il tema del maestro Piovani più famoso della colonna sonora del film premio Oscar “La vita è bella”, nella sua straordinaria, delicata, forte, impattante versione di Noa… Piovani propone alla cantante israeliana di comporre i versi di questo meraviglioso tema e lei accettò la sfida perché fu amore a prima vista. La stessa Noa in un’intervista ha spiegato: “Nicola Piovani mi chiese di scrivere dei versi per due suoi temi tratti dal film “La vita è bella” di Benigni. “Buongiorno Principessa” era un po’ troppo lento ed i versi non si adattavano bene. Quando, invece, ho sentito quello che poi è diventato “Beautiful that way” ne sono stata subito conquistata. E’ stato come se la musica mi avesse detto: per favore, scrivi i versi per me”. Noa fa letteralmente sua (e di tutti gli ebrei, come dirà in un’altra intervista) quella...

La vita è bella

in Al Cinema col Coach, Rubriche

Orgoglio italiano e non solo per il meritatissimo premio Oscar. Questo è quel che si suol dire un vero e proprio capolavoro che contribuisce a quell’eredità umana sana, miracolosa, pulita, emozionante al punto da toccare le viscere. La storia la conosciamo tutti, riprende la vita di Guido, un brav’uomo appassionato di indovinelli e suo figlio Giosuè, in un campo di concentramento durante uno dei periodi neri della nostra storia. Si parte dal prima, dalla normalità di vita di una bella e felice famiglia per poi arrivare alla vita completamente stravolta in un campo di concentramento, la separazione dall’amata “principessa”, gli orrori e…. il protagonista assoluto: “IL GIOCO”. Pur di proteggere Giosuè dagli orrori della realtà, infatti, Guido sin dall’inizio del tragico viaggio in treno, racconta a Giosuè che stanno partecipando a un gioco a premi, in cui si dovranno...

Quanto bene riesci a contenere?

in Punti di vista

Spesso siamo più magnanimi nei confronti degli altri che nei confronti di noi stessi. Se qualcuno ci fa un torto, se qualcuno ci fa del male con un intento buono all’origine, siamo per lo più ben disposti a perdonare, anche se a fatica… Se la stessa cosa la facciamo noi a noi stessi ecco che scatta la santa benedetta inquisizione… La maggior parte delle volte, ciò che facciamo, anche le cose non buone, le facciamo per proteggerci, per scappare dal dolore, non in maniera intenzionale ovviamente. L’intento che c’è dietro è buono. Peccato che quando “scopriamo” di aver dato troppa fiducia, di aver amato troppo, di non esserci accorti di un tradimento, di aver ecceduto nella protezione di noi stessi magari non mettendoci in gioco fino in fondo in una relazione o in una passione lavorativa, nel momento stesso in cui scopriamo di aver...

Sei qualificato per realizzare i tuoi sogni?

in Atteggiamento Mentale, Leadership

Siamo sempre più categorizzati tra coloro che realizzano i propri sogni e coloro invece che non ce la fanno. I più a dire il vero si rassegnano a far parte della seconda categoria suddivisa a sua volta tra quelli che neanche ci provano, ( e questi li lasciamo stare ), quelli che dopo un pò rinunciano ( e anche qui troppa fatica… ) e quelli che continuano ad arrancare, provare e riprovare, sbatterci la testa più e più volte senza arrivare mai alla agognata meta… Allora, lasciamo i vincitori lì sul podio per un attimo e occupiamoci di quest’ultimo ramo della seconda categoria. Le prime due infatti si classificano da sole, la terza invece no… Qui c’è gente che fa, che ha fame, che ha sogni e fino a che ci sono i sogni si è vivi e per questo si può accedere ancora a tutto il potenziale… Allora, dove sta il problema? Quest’anno nel fare il mio...

Pin It on Pinterest