FacebookTwitter

Imagine

Share On GoogleShare On FacebookShare On Twitter

Immagina…

Già nel titolo c’è un invito alla speranza, alla creazione e al ricordo, a costruire qualcosa di più bello della realtà attuale, e più che all’immaginazione sembra un richiamo a ricordare, visto che gli elementi interessati sono interpretazioni reali se guardati dal giusto punto di vista…

Imagine è il brano musicale più celebre di John Lennon durante la sua carriera da solista, dopo lo scioglimento dei Beatles.
Fu pubblicato l’11 ottobre 1971, io non ero ancora nata eppure lo sento attuale come pochi testi dei giorni nostri…
Viene spesso citato come uno dei brani musicali più belli della storia della musica rock.
Lennon affermò che il brano era:
“anti-religioso, anti-nazionalista, anti-convenzionale e anti-capitalista, e viene accettato solo perché è coperto di zucchero”.

Yoko Ono disse che il messaggio di Imagine si poteva sintetizzare dicendo che
“siamo tutti un solo mondo, un solo paese, un solo popolo”.

Sintesi perfetta di 2 strofe all’apparenza semplici e in quanto a testo che a melodia ma di quella semplicità difficile da mettere insieme, difficile da replicare.

Nella prima strofa c’è l’invito a pensare al mondo privo di opposti, privo di divisioni, né paradiso né inferno, “solo cielo sopra di noi”.

La divisione, la legge degli opposti, il dualismo portano con sé odio, guerre, morti…
In nome di essi si uccidono simili, ci si fomenta di motivi allucinanti se solo si guardassero le cose semplicemente da una prospettiva un po’ più umana…ma umana vera non umana egoica, umana guidata dal buon senso umano…
Lennon immagina un mondo dove questo sia possibile…

Immaginate che bello il mondo se rinunciassimo a tutte queste invenzioni e imparassimo a goderne della sua semplicità.
Dove si possa godere della vita nella sua più spettacolare versione.

…e rivolgendosi a chi pensa che il suo sia solo un sogno, ribatte dicendo di non essere il solo, anzi, invita lo scettico ad unirsi al gruppo… per far sì che ” il mondo diventi tutt’uno”.

È un invito a non aver paura di essere solo, a continuare a sognare, che se credi nella pace non sei un ingenuo, sei solo un Uomo che ha buon senso, che si impegna a trattare bene, con dovuta gratitudine il più grande dei doni che ognuno di noi abbia mai ricevuto: la Vita!

È un Uomo che pensa e agisce per lasciare questo posto migliore di come lo ha trovato, che non si arrende alla legge delle sporche convenzioni, ma fa prevalere quella delle sane “convinzioni”.

Tempo fa scrissi un post che parlava proprio di questo è che riporto qui volentieri perché riprende alla perfezione questo concetto…
-In quanti appena sentono le parole pace, amore, bene, aborrano?

Si è tacciati di buonismo, definiti “peace and love”, additati ingenui con la faccia schifata, derisi per la troppa emotività e il prendere troppo a cuore persone e situazioni, ma…

Ci siamo mai chiesti cosa sia davvero l’evoluzione?

Siamo qui su questa terra per esperire la vita, giusto?
…e come fai a sperimentarla se vivi in maniera distaccata persone e situazioni?

L’essere coinvolti emotivamente ad essi non è un segno di debolezza anzi…esserne coinvolti e rimanerne bloccati, quello si che è un grande deterrente.
Non bisogna infatti confondere l’emotività con l’inazione perché se di blocco emotivo stiamo parlando allora cambia il discorso.

L’emotivita di cui parlo io e di cui si viene spesso tacciati è quella che ti fa piangere di dispiacere dove si sente mancanza di amore, dove si respira rabbia, odio, indifferenza, quella che ti fa desiderare armonia per tutti, che ti commuove per empatia con persone e cose, che ti fa rabbrividire per le oscenità che accadono anche se lontane da te…

L’ESSERE umano è fatto di ratio ed emozione e l’una cosa non deve escludere l’altra.

L’evoluzione è fatta di saggezza e un cuore saggio si commuove, si lascia toccare da persone ed eventi e lascia che il suo cuore ne venga coinvolto e tracciato.

Il mondo ha bisogno di gente come te, urge BENE!

…e se ancora qualcuno deride la delicatezza
della tua anima,non dargli peso…è solo paura del tuo immenso potere.
Sai…
…a volte è più comodo sminuire che rendere grazie a tale grandezza…
…il loro ego ne risentirebbe troppo-

Per cui l’invito di John Lennon è più attuale che mai e infonde speranza specialmente per le generazioni future.

Occupiamoci di essere generatori di pace e gioia, a partire da noi stessi…

“and the world will be as one”

Così si migliora il mondo!🦋

 

 

 

TRADUZIONE TESTO

IMMAGINA
Immagina non ci sia il Paradiso
prova, è facile
Nessun inferno sotto i piedi
Sopra di noi solo il Cielo
Immagina che la gente
viva al presente…
Immagina non ci siano paesi
non è difficile
Niente per cui uccidere e morire
e nessuna religione
Immagina che tutti
vivano la loro vita in pace…
Puoi dire che sono un sognatore
ma non sono il solo
Spero che ti unirai anche tu un giorno
e che il mondo diventi uno
Immagina un mondo senza possessi
mi chiedo se ci riesci
senza necessità di avidità o fame
La fratellanza tra gli uomini
Immagina tutta le gente
condividere il mondo intero…
Puoi dire che sono un sognatore
ma non sono il solo
Spero che ti unirai anche tu un giorno
e che il mondo diventi uno

 

 

 

TESTO ORIGINALE

IMAGINE
Imagine there’s no heaven
It’s easy if you try
No hell below us
Above us only sky
Imagine all the people
Living for today…
Imagine there’s no countries
It isn’t hard to do
Nothing to kill or die for
And no religion too
Imagine all the people
Living life in peace…
You may say I’m a dreamer
But I’m not the only one
I hope someday you’ll join us
And the world will be as one
Imagine no possessions
I wonder if you can
No need for greed or hunger
A brotherhood of man
Imagine all the people
Sharing all the world…
You may say I’m a dreamer
But I’m not the only one
I hope someday you’ll join us
And the world will live as one

 

 

 

 

 

 

Commenti

commenti

Pin It on Pinterest

Share This