FacebookTwitter

Ogni volta che svendi la tua professionalità svendi te stesso

Share On GoogleShare On FacebookShare On Twitter

Per i PROFESSIONISTI COMPETENTI…quelli VERI…
Ogni volta che svendi la tua professionalità svendi te stesso…

Questo accade ogni volta che entri nel “bisogno”, nella fretta di concludere, nella paura di perdere il cliente…
…e intanto metti il tuo valore in svendita. 😡

La tua professionalità “dovrebbe” avere un valore…
Avrai studiato, fatto nottate, sacrifici, rinunce per diventare ciò che sei?

Avrai investito per essere sempre più competitivo, per offrire il miglior servizio ai tuoi clienti, per garantirti la qualità di vita che meriti?

…e allora?
Dove sta l’inghippo?

Te lo dico io dove sta…
Nella tua gestione di pressione e stress, nella tua “intelligenza” emozionale… ecco dove sta.

Sappi che tra le competenze più importanti da acquisire quest’ultima la fa da padrone in termini di risultati per cui…se non lo hai ancora fatto, fossi in te, ci farei un pensierino…

Perché fatto questo potrebbe succedere di ritrovarti nei panni del “bravo tecnico” di questa storia…
…ed è quello che ti auguro!
Una volta, il proprietario di un macchinario molto complesso ebbe un problema, chiamò diversi tecnici ma nessuno fu in grado di ovviare a tale problema.

Si vociferava che un bravo tecnico avrebbe potuto risolverlo, era il migliore …

Il proprietario del macchinario decise di avvalersi delle prestazioni del miglior tecnico in circolazione, lo fece chiamare e questi intervenne rapidissimo.

Giunto sul posto si fece spiegare quale fosse il problema, si mise il camice, estrasse la sua valigetta degli attrezzi, scelse con cura un cacciavite e girò di pochissimo una vite, poi disse:
“FINITO, mi deve 1000 euro.”

Il proprietario del macchinario scandalizzato per il prezzo urlò:
“È ASSURDO, mille euro per così poco lavoro?”

Il tecnico disse:
“Vedrà nel dettaglio della fattura e si renderà conto che non le ho chiesto troppo, le ho chiesto il giusto.”

“VEDIAMO!”
Ribadì scocciato il proprietario del macchinario.

Il tecnico presentò la fattura così composta:

-Diritto di intervento: gratuito per fidelizzare il cliente.

– Girare la vite di 1/4 di giro, 1 secondo di tempo: 1 centesimo di euro.

– Sapere quale vite girare ed in che direzione: una vita di studio 999,99 euro.

Il proprietario del macchinario capì e contento pagò la parcella.

PS se il cliente percepisce il tuo valore, non ha difficoltà a pagare, ma dipende dalla percezione che hai tu di te e del tuo servizio… 😉

 

Commenti

commenti

Pin It on Pinterest

Share This