Eddie The Eagles – Il coraggio della follia

Film del 2016 tratto dalla vera storia del Britannico Eddie the eagles Edwards che nel 1988, contro tutto e tutti, contro ogni pronostico, credendo solo ed esclusivamente nel suo sogno che lo ha guidato fin da bambino, partecipa alle olimpiadi invernali del Canada diventando il primo atleta britannico a partecipare a tale competizione nel salto con gli sci.

Ha sempre avuto dalla sua parte la madre e sempre contro il padre.

Lui, un ragazzo goffo e fuori da ogni canone dell’immaginario dello sportivo, mette a punto una vera e propria impresa senza precedenti.

Ciò che colpisce del protagonista è il rappresentare l’emblema di colui che è completamente guidato da un sogno, perché quando si ha il coraggio di inseguirlo non esiste ostacolo, non esiste giudizio, non esiste sconfitta che ti fa cedere di un solo millimetro dal raggiungerlo.

È un meraviglioso messaggio che può essere letto in svariati modi…tre su tutti:

  • Il riscatto di chi denigrato, deriso, messo all’angolo, con le sue sole forze e quelle di un’unica guida, che diventerà il suo Coach (matto e fuori schema come lui) dimostra che “fuori schema” non deve per forza essere perdente, anzi… Dimostra che fuori schema, fuori canone, follia, avere un sogno, possono essere i giusti alleati per vincere la propria partita, quella più importante!
  • Il potere del sogno, di credere, di SAPERE che quella è la propria strada e il non permettere a niente ed a nessuno di mettere dubbio su questo. Nonostante, nella dinamica del film, gli venga richiesto sempre di più, sembra quasi che non basti mai, lui non molla, non cede, anzi… resiste con coraggio, e persegue la sua strada a tutti i costi. Colpisce soprattutto la leggerezza nel seguirla per il puro piacere di farlo, non per vincere, non per dimostrare, ma per il puro piacere di realizzare il proprio sogno!
  • L’importanza del Coach. Anche in questo caso un Coach improbabile che si è bruciato la carriera perché qualcuno ha smesso di credere in lui e perché debole emotivamente… ma per tutti arriva il momento, anche se nessuno crede più in te, anche se agli occhi degli altri sei un perdente, le leve giuste riaccendono il talento che in questo caso è stato premiato con una bella rivincita. Ad un certo punto Eddie non segue le indicazioni del Coach, ma al momento clou le sue emozioni gli dicono che aveva ragione, decide di dargli retta e questo farà la differenza da qui in poi.

Ognuno di noi ha un sogno, ma non tutti hanno la tempra per realizzarlo.

Quando più nessuno crede in te, non mollare, tu continua a credere nel tuo sogno, solo tu SAI che non c’è altro per te che quella strada, tutto il resto sono palliativi….

A volte basta una giusta leva, qualcuno che creda in te e soprattutto SAPERE che quella è la tua strada… e anche se impegnativo, ricorda… ne vale sempre la pena!

 

 

 

Commenti

commenti

Lascia un commento

Pin It on Pinterest

Share This