FacebookTwitter

Io non ti avevo detto di non soffiare…

in Leadership, Punti di vista

C’era una volta un serpente che viveva nella strada principale della città. Era solito mordere tantissima gente. Un giorno un santo andò a vivere nella stessa strada. Il serpente avrebbe voluto mordere anche lui, ma quando vide il santo non lo poté fare perché costui stava nello stato di non-violenza e quando una persona è stabilizzata in questo stato, nessuno può mai essere violento in sua presenza. Il santo visse lì per un po’ e dette insegnamenti al serpente finché questi non si sentì ispirato a smettere di mordere la gente. Poi il santo lo benedì e se ne andò. L’anno successivo, il santo tornò. Questa volta vide che il serpente era in uno stato terribile. Aveva i muscoli a pezzi e la coda attorcigliata. Tutti i bambini del vicinato, gli avevano tirato la coda e buttato sassi, tanto che il serpente era ormai mezzo morto. Quando il santo vide in che condizioni si...

Stai agendo in base agli standard che hai o in base agli standard che vorresti?

in Atteggiamento Mentale, Punti di vista

Oramai parlare di standard è diventata cosa comune come bere un bicchier d’acqua, ma tra il dire e il fare… Mi imbatto sempre più spesso in persone che SANNO molte cose su come fare per ottenere e sempre meno in persone DISPOSTE a fare per ottenere. Nell’era di internet in cui tutto è a portata di click è facilissimo accedere a qualsiasi tipo di informazione e questa è una benedizione da un certo punto di vista. D’altro canto, come tutte le cose troppo alla portata, quell’informazione rischia di perdere il suo reale valore e di diventare “droga”, di riempire d’illusione chi vi accede. Ci si lamenta spesso del fatto che i ragazzi di oggi, nella maggior parte dei casi, hanno tutto troppo alla portata, non sono abituati al sacrificio perché, bene o male, si fa in modo di non far mancare nulla e… questo cosa sta generando? Nuove generazioni senza sogni, senza pazienza, senza progetti o,...

Da quanto è che non rimetti tutto in discussione?

in Punti di vista

Ogni tanto, come per tutte le cose, è necessario fermarsi, rimettere tutte le carte in tavola, mescolarle e dar loro un nuovo ordine… Nel fare questo le carte possono tornare al loro posto, cambiare collocazione o addirittura essere messe da parte se questo lavoro lo si fa con coscienza, buonsenso e soprattutto con libertà… Da quanto è che non fai un lavoro del genere? Il “fare” tende ad assorbirci completamente portandoci in una illusione di vita che non è LA vita vera, ma una sorta di ipnosi. Ecco perché oggi più che mai è di vitale importanza fermarsi. Attenzione, perché già sento le voci della maggior parte delle persone che dicono: “si infatti io lo faccio”… ma bisogna vedere come è soprattutto qual è diventato il tuo parametro di revisione. Revisiono in base alle convenzioni o revisiono in base a CHI sono, a CHI sono diventato, a ciò che...

Il potere della gentilezza

in Punti di vista

Quando si parla di gentilezza il rischio che si corre è doppio: da un lato rischi di perdere tutte quelle persone che “non devono chiedere mai” proiettate costantemente sul risultato, quelle persone come dire, che hanno come Focus principale solo il “successo” perché pensano che la gentilezza sia cosa da donne, da peace and love, da buonisti. …dall’altro rischi di diventare il paladino dei “peace and love” (quelli di sole parole non di fatti), di coloro che stanno più con la testa fra le nuvole che altro, di quelli che campano di teorie, di frasi fatte, di “crescita personale e spirituale” (fittizia) e che utilizzano ogni cosa come esca per sparare a zero su chi non la pensa come loro. Quindi…onde evitare rischi e pericoli di questo genere, chiarisco bene cosa intendo per gentilezza. La gentilezza di cui parlo io non è...

Il contrario di tutto è qualcosa…

in Punti di vista

Una delle ipnosi collettive più gettonate è quella che riguarda l’idea che si ha di se stessi… Si vive nell’illusione che ciò che accade nel mio raggio di azione o in mia prossimità sia cosa mia e soprattutto si prende per vera in maniera assoluta… Ancora più se si tratta di cose che accadono dentro di me… Parlo di illusione perché è proprio di questo che si tratta… Proviamo ad andare per ordine. Noi siamo contenitori o, se vogliamo usare un’altra metafora, siamo la casa e, come tutte le case, ospita… In questo caso gli ospiti sono i pensieri, le idee, le emozioni, i sentimenti, le convinzioni, le abitudini, le competenze, ecc… Essendo io la casa ho la facoltà e il potere di scegliere quanto farli soggiornare presso me e quando mandarli via… E fino a qui tutto fila… La cosa bella è che nulla ci appartiene, è che ci...

Cosa ti rende unico?

in Punti di vista

Oggi più che mai gli slogan motivazionali la fanno da padrone in un mondo dove correre, competere, “vincere” sembra essere la priorità assoluta e non solo…in un mondo dove o ti uniformi a questo oppure sei relegato in un angolino e ti si guarda come si guarda il “perdente” di turno. … ma facciamo un po’ di chiarezza! Siamo sicuri di avere ben chiaro e quali siano i parametri da considerare quando si parla di vincere o perdere? Siamo certi di poter generalizzare così come si fa di solito, in un mondo dove ci dovrebbe essere posto e spazio per tutti? Non può essere che se uno si considera vincente perché è uno che sta sul pezzo, che sacrifica tutto per ottenere risultati a lavoro e guadagnare di più e un altro, invece, si considera vincente perché ha deciso di voler trascorrere quanto più tempo possibile con le persone che ama, magari guadagnando...

Pin It on Pinterest