FacebookTwitter

L’anello e la stima

in Atteggiamento Mentale, Leadership

Un giorno, non importa quando, non importa dove, un discepolo andò dal suo Maestro con un problema: “Mi sento una nullità, non ho la forza di reagire. Dicono che sono un buono a nulla, che non faccio niente bene, che sono un idiota. Come posso migliorare? Che posso fare perché mi stimino di più?” Il Maestro senza guardarlo rispose: “Mi spiace ma ora non posso aiutarti. Devo prima risolvere un problema mio. Poi, forse.” E facendo una pausa aggiunse: “Se mi aiuti, posso risolvere il mio problema più rapidamente e poi forse posso aiutarti a risolvere il tuo…” “Certo, Maestro!”, rispose il discepolo, ma ancora una volta si sentì mortificato. Il Maestro si tolse un anello dal mignolo e lo diede al discepolo: “Monta a cavallo e va al mercato. Devi vendere questo anello perché devo pagare un debito. Occorre ricavarne il più...

Stai agendo in base agli standard che hai o in base agli standard che vorresti?

in Atteggiamento Mentale, Punti di vista

Oramai parlare di standard è diventata cosa comune come bere un bicchier d’acqua, ma tra il dire e il fare… Mi imbatto sempre più spesso in persone che SANNO molte cose su come fare per ottenere e sempre meno in persone DISPOSTE a fare per ottenere. Nell’era di internet in cui tutto è a portata di click è facilissimo accedere a qualsiasi tipo di informazione e questa è una benedizione da un certo punto di vista. D’altro canto, come tutte le cose troppo alla portata, quell’informazione rischia di perdere il suo reale valore e di diventare “droga”, di riempire d’illusione chi vi accede. Ci si lamenta spesso del fatto che i ragazzi di oggi, nella maggior parte dei casi, hanno tutto troppo alla portata, non sono abituati al sacrificio perché, bene o male, si fa in modo di non far mancare nulla e… questo cosa sta generando? Nuove generazioni senza sogni, senza pazienza, senza progetti o,...

La vita è un gioco di “squadra”

in Atteggiamento Mentale, Leadership

Chi vive nell’illusione che il suo sia l’unico punto di vista possibile, che le cose come le fa lui non le fa nessuno, che sia indispensabile perché senza di lui le cose andrebbero alla rovina, ecc… beh… mi spiace dare questa cattiva notizia ma…: C’è tanto, tanto altro oltre a te… 😓 La vita è un GIOCO di SQUADRA, eh già… Una squadra composta da singoli individui ed è proprio questa singolarità, questa unicità che arricchisce il gruppo. Sottovalutare questo principio di base è uno dei motivi per cui tanti team o famiglie o amicizie si sfaldano, proprio perché si tende ad ammazzare l’unicità a favore dell’omologazione, dell’imitazione… Ogni individuo porta con sé una quantità infinita di meraviglie e, ognuno è più bravo, più portato, più talentoso di un altro in qualche cosa. E’ il mettere insieme che crea grandezza. …ma se invece di mettere insieme...

Sei qualificato per realizzare i tuoi sogni?

in Atteggiamento Mentale, Leadership

Siamo sempre più categorizzati tra coloro che realizzano i propri sogni e coloro invece che non ce la fanno. I più a dire il vero si rassegnano a far parte della seconda categoria suddivisa a sua volta tra quelli che neanche ci provano, ( e questi li lasciamo stare ), quelli che dopo un pò rinunciano ( e anche qui troppa fatica… ) e quelli che continuano ad arrancare, provare e riprovare, sbatterci la testa più e più volte senza arrivare mai alla agognata meta… Allora, lasciamo i vincitori lì sul podio per un attimo e occupiamoci di quest’ultimo ramo della seconda categoria. Le prime due infatti si classificano da sole, la terza invece no… Qui c’è gente che fa, che ha fame, che ha sogni e fino a che ci sono i sogni si è vivi e per questo si può accedere ancora a tutto il potenziale… Allora, dove sta il problema? Quest’anno nel fare il mio...

Tu puoi portare il bue assetato al ruscello, ma poi deve essere lui a bere…

in Atteggiamento Mentale, Punti di vista

Una delle cose più difficili che ho dovuto imparare ad accettare nel mio percorso di crescita è il famoso “libero arbitrio”. Da sempre la condivisione è stato uno dei motori più efficaci e presenti nella mia vita. Scoprire che si può stare ancora meglio, che ci sono strumenti per farlo, che si può alzare la qualità della propria vita, gestire le emozioni, perdonare, lasciare andare, ecc… ovviamente ha fatto scattare in me, ai tempi, un impulso incontenibile di condividere con le persone a me più vicine, penso che anche a te accada la stessa cosa, se scopri qualcosa di bello e produttivo, le prime persone a cui lo comunichi sono quelle più vicine, giusto? E fin qui nulla di strano… Peccato che a quella condivisione legavo spesso una aspettativa inconscia, quella di essere seguita, quella di coinvolgere loro nello stesso processo di crescita, di fare in modo che...

Sei ignorante o intelligente emozionalmente?

in Atteggiamento Mentale

Occupandomi anche di comunicazione una delle cose che più mi viene richiesto è l’intervento sull’incapacità o la paura di gestire un conflitto. Ci sono persone diventate maestri nell’arte di creare i conflitti e persone, la maggior parte a dire la verità, che evitano di affrontarlo. Per conflitto intendo non solo quello palese generato da una discussione, da un litigio o da punti di vista diversi, ma anche e soprattutto quello un po’ più subdolo che riguarda le decisioni. Mi spiego meglio: tanta gente ha come una folle paura di affrontare chi gli sta accanto, sia nella vita privata che in quella professionale, dopo aver preso una decisione: ” Questa relazione non è più ciò che voglio” “Questo lavoro non voglio più farlo in questo modo” “Non sono più disposto ad accettare certe umiliazioni, modalità, trattamenti” Tutte cose...

Pin It on Pinterest