FacebookTwitter

Io non ti avevo detto di non soffiare…

in Leadership, Punti di vista

C’era una volta un serpente che viveva nella strada principale della città. Era solito mordere tantissima gente. Un giorno un santo andò a vivere nella stessa strada. Il serpente avrebbe voluto mordere anche lui, ma quando vide il santo non lo poté fare perché costui stava nello stato di non-violenza e quando una persona è stabilizzata in questo stato, nessuno può mai essere violento in sua presenza. Il santo visse lì per un po’ e dette insegnamenti al serpente finché questi non si sentì ispirato a smettere di mordere la gente. Poi il santo lo benedì e se ne andò. L’anno successivo, il santo tornò. Questa volta vide che il serpente era in uno stato terribile. Aveva i muscoli a pezzi e la coda attorcigliata. Tutti i bambini del vicinato, gli avevano tirato la coda e buttato sassi, tanto che il serpente era ormai mezzo morto. Quando il santo vide in che condizioni si...

Eddie The Eagles – Il coraggio della follia

in Al Cinema col Coach, Rubriche

Film del 2016 tratto dalla vera storia del Britannico Eddie the eagles Edwards che nel 1988, contro tutto e tutti, contro ogni pronostico, credendo solo ed esclusivamente nel suo sogno che lo ha guidato fin da bambino, partecipa alle olimpiadi invernali del Canada diventando il primo atleta britannico a partecipare a tale competizione nel salto con gli sci. Ha sempre avuto dalla sua parte la madre e sempre contro il padre. Lui, un ragazzo goffo e fuori da ogni canone dell’immaginario dello sportivo, mette a punto una vera e propria impresa senza precedenti. Ciò che colpisce del protagonista è il rappresentare l’emblema di colui che è completamente guidato da un sogno, perché quando si ha il coraggio di inseguirlo non esiste ostacolo, non esiste giudizio, non esiste sconfitta che ti fa cedere di un solo millimetro dal raggiungerlo. È un meraviglioso messaggio che può essere...

L’anello e la stima

in Atteggiamento Mentale, Leadership

Un giorno, non importa quando, non importa dove, un discepolo andò dal suo Maestro con un problema: “Mi sento una nullità, non ho la forza di reagire. Dicono che sono un buono a nulla, che non faccio niente bene, che sono un idiota. Come posso migliorare? Che posso fare perché mi stimino di più?” Il Maestro senza guardarlo rispose: “Mi spiace ma ora non posso aiutarti. Devo prima risolvere un problema mio. Poi, forse.” E facendo una pausa aggiunse: “Se mi aiuti, posso risolvere il mio problema più rapidamente e poi forse posso aiutarti a risolvere il tuo…” “Certo, Maestro!”, rispose il discepolo, ma ancora una volta si sentì mortificato. Il Maestro si tolse un anello dal mignolo e lo diede al discepolo: “Monta a cavallo e va al mercato. Devi vendere questo anello perché devo pagare un debito. Occorre ricavarne il più...

Ancora qui

in Collegamenti Musicali, Rubriche

Una canzone che quando uscì nel 2009, come ogni volta che mi piace qualcosa, condivisi subito la cosa con le persone a me più vicine. Ricordo l’emozione di alcune frasi specifiche: “Spogliarsi di ogni incertezza, inseguire un canto Anche se per gli altri sarà follia” “Essere il primo a tutti i costi davvero stanca Voglio respirare poesia, La mia!” “Se il coraggio un premio non è, cos’è?” “Lascia la porta spalancata alla vita Anche se l’hanno umiliata, brutalizzata”. Era un momento di fortissimo cambiamento per me, stavo cambiando ancora città per una nuova avventura, una nuova sfida e questa canzone fu la colonna sonora di quell’intenso, straordinario, stravolgente periodo. Ancora oggi l’ascolto mi riporta a forti emozioni perché io la leggo come una dedica a se stessi, una dedica precisa nel momento in cui ti ricongiungi con ogni parte di te, ti ritrovi, ti saluti come se ti...

La Forza del Campione

in Al Cinema col Coach, Rubriche

Film del 2006, un vero concentrato di insegnamenti di vita che se consapevolizzati portano dritto dritto verso una delle più alte evoluzioni. Il film di per sé, specialmente all’inizio, può risultare un pò lento, ma ogni volta che si vede la moto avvicinarsi alla stazione di servizio ti metti in punta in punta sulla sedia e aspetti una nuova rivelazione. Nell’ultimo appuntamento dal vivo “ Al Cinema col Coach”, ho deciso di proiettare questo film e il risultato è stato illuminante, proprio come mi aspettavo. Nella discussione post visione sono emersi tantissimi messaggi, tanti insegnamenti e, naturalmente ognuno ha colto maggiormente messaggi più vicini alle esigenze del momento. E’ stato molto interessante per loro confrontarsi e ascoltare da altri messaggi che a loro erano completamente sfuggiti e questo dà ancora di più il senso di quanto il grado di consapevolezza di ognuno faccia...

Pin It on Pinterest