FacebookTwitter

Ancora qui

Share On GoogleShare On FacebookShare On Twitter

Una canzone che quando uscì nel 2009, come ogni volta che mi piace qualcosa, condivisi subito la cosa con le persone a me più vicine.

Ricordo l’emozione di alcune frasi specifiche:

“Spogliarsi di ogni incertezza, inseguire un canto

Anche se per gli altri sarà follia”

“Essere il primo a tutti i costi davvero stanca

Voglio respirare poesia,

La mia!”

“Se il coraggio un premio non è, cos’è?”

“Lascia la porta spalancata alla vita

Anche se l’hanno umiliata, brutalizzata”.

Era un momento di fortissimo cambiamento per me, stavo cambiando ancora città per una nuova avventura, una nuova sfida e questa canzone fu la colonna sonora di quell’intenso, straordinario, stravolgente periodo.

Ancora oggi l’ascolto mi riporta a forti emozioni perché io la leggo come una dedica a se stessi, una dedica precisa nel momento in cui ti ricongiungi con ogni parte di te, ti ritrovi, ti saluti come se ti incontrassi di nuovo con te stesso dopo essere stato lontano, molto lontano.

…e quando ti “ri-trovi” tutto assume un nuovo senso, diventi priorità, esci dalle  convenzioni, da ciò che gli altri si aspettano da te e segui TE!

Ascoltala dedicandola a te stesso, sentirai che emozione!!!

 

 

TESTO

Non è mai facile un ritorno non è impresa da niente

Ma finalmente arriva il giorno che tu fai pace con te

Capire il vento, la ragione, il momento

Spogliarsi di ogni incertezza, inseguire un canto

Anche se per gli altri sarà follia

Ad occhi chiusi io riconoscerei la mia prima volta,

Tra quei sorrisi e quella sincerità il mondo era mio

Quella minestra calda quanto mi manca

Essere il primo a tutti i costi davvero stanca

Voglio respirare poesia,

La mia!

Ancora qui

Per dire di si ai miei sentimenti

Con l’onestà di chi non ha mai barato con te

Abbracciami adesso perché è tempo di noi

Io non ti ho scordato, non l’ho fatto mai

Una domenica diversa da qui, talmente lontana

Era un appello che forse per noi non tornerà più

I miei pensieri in volo dalla finestra

Che diventava un pianeta quella mia stanza

Se il coraggio un premio non è, cos’è?

Ancora qui

Per dire di si, riaccendere i sensi

Affinché tu non mi veda più diverso da te

Nessuna dogana per noi

Nè ieri, né mai

Ecco il mio indirizzo torna quando vuoi

Lascia la porta spalancata alla vita

Anche se l’hanno umiliata, brutalizzata

C’è ancora qualche cosa di me

In ogni latitudine c’è

Qualcosa per cui ritornerei da te

Da te. 

Ancora da te.

 

 

 

Commenti

commenti

Pin It on Pinterest

Share This